10 Anni di avventure – Lettera alla comunità di Rovato

2016-09-25-11-43-0625 Settembre 2016

Carissima Comunità di Rovato,

il gruppo Scout Rovato I° festeggia quest’anno il suo 10° anniversario dalla fondazione del gruppo (o per meglio dire dalla sua riapertura).

10 Anni di GIOCHI belli e divertenti fatti insieme ai più piccoli ma con dietro celata quell’intenzionalità educativa che vuole far riflettere, che vuole costruire la persone e FORMARNE IL CARATTERE, che vuole insegnare nel cuore dei pio piccoli che l’importante nella vita è FARE DEL PROPRIO MEGLIO;

10 Anni di AVVENTURE, di esperienze e di esperimenti affinché gli adolescenti possano vincere la paura che molto, forse troppo spesso li blocca e gli impedisce di buttarsi nelle cose e dall’esperienza trarne una crescita, che gli impedisce di comprendere che L’ABILITA’ MANUALE e la SALUTE E FORZA FISICA, intesa come ascolto e attenzione al proprio corpo, sono la via per diventare competenti e per poter essere “ESTOTE PARATI” ovvero SEMPRE PRONTI;

10 Anni forse qualcuno meno, di STRADA, di COMUNITA’, di SERVIZIO fatta con i giovani per far vivere e far proprie quelle parole del fondatore che dicono che “il vero modo per essere felici è quello di procurare la felicità agli altri” e testimoniare cosi che SERVIRE è una scelta per la vita.

Se la celebrazione di un anniversario è da un lato l’occasione per far festa e condividere la propria gioia con gli altri, e sicuramente non ci faremo mancare questo momento, dall’altro è un’opportunità per riflettere sulla strada fatta e su quella ancora da fare.

Allora il primo pensiero, volendo volgere lo sguardo indietro, non può che andare a chi 10 anni fa, con intuizione quasi profetica, ha lanciato il seme per un cammino di speranza testimoniando uno stile di vita che oggi abbraccia diversi ragazzi/e e famiglie di Rovato e dintorni. A loro va il nostro primo GRAZIE per aver speso il loro tempo, per non essersi risparmiati, per averci creduto fino in fondo e aver gettato cosi le fondamenta del nostro essere.

Dopo loro sono tanti i GRAZIE che vogliamo dire alle persone che in misura più o meno profonda hanno incrociato il nostro cammino e ci hanno aiutato a costruire il gruppo che oggi siamo, ne citiamo solo alcuni:

un GRAZIE a Don Gigi e Mons. GianMario per l’accoglienza e la presenza costante dimostrata in questi anni, per averci seguito tutti, ragazzi e capi, dal punto di vista spirituale e umano;

un GRAZIE alle persone che vivono l’oratorio di Rovato per aver sopportato pazientemente il nostro stile non sempre morigerato e ordinato, senza saperlo avete già compiuto un opera di misericordia;

un GRAZIE alle associazioni con le quali abbiamo iniziato una collaborazione d’incontro e di servizio, la strada è solo all’inizio ma crediamo che trovare la giusta sinergia con voi sia davvero un punto importante del nostro mandato associativo;

un GRAZIE alla persone, alle famiglie che con un sorriso, uno sguardo, un racconto circa la crescita del loro figlio/a, hanno contribuito a sostenerci e dirci che anche se impegnativa la strada dell’educazione delle giovani generazioni è l’unica che può dare speranza, è l’unica che può “lasciare il mondo migliore di come l’abbiamo trovato”;

un GRAZIE ai Capi che sono o sono stati presenti nella comunità capi, per l’amore che hanno testimoniato prendendosi a cuore i ragazzi che gli sono stati affidati, per aver dato loro l’esempio e per averli accompagnati con lo stile scout sul sentiero della vita;

un GRAZIE infine a voi ragazzi lupetti, coccinelle, esploratori, guide, rover e scolte per aver reso possibile tutto questo e aver promesso di FARE DEL VOSTRO MEGLIO PER ESSERE PRONTI A SERVIRE.

2016-09-25-09-33-54

Se il passato è ricco di incontri, ricordi e di tanti GRAZIE che ci sentiamo di dire, il futuro non può che essere ricolmo di sfide belle e importanti; ne citiamo solo tre che ci stanno a cuore:

  • Siamo chiamati a fare ponti con il dialogo, ci ricorda Papa Francesco, in una società che troppo spesso utilizza la via delle mura per risolvere le questioni personali e tra i gruppi;
  • Siamo chiamati a essere maggiormente inseriti e sinergici con il territorio che viviamo per essere pronti non solo a prestare un servizio educativo, che già crediamo siamo molto, ma anche braccia e gambe dove c’è reale necessità;
  • Siamo chiamati a sostenere molti ragazzi e famiglie avendo cura del gruppo ma con lo sguardo teso ai bisogni di ciascuno.

La strada è lunga, forse ma come dice una nostra canzone “Non è strada di chi parte e che già vuole arrivare, non la strada dei sicuri, dei sicuri di riuscire, non è fatta per chi è fermo per chi non vuole cambiare, è la strada di chi parte e che arriva per partire”.

Nel salutarvi non ci resta che invitarvi a festeggiare con noi questo nostro momento di gioia nelle occasioni che proporremo durante l’anno, e più precisamente, a cavallo del mese di febbraio e marzo, è un modo non solo per condividere con noi la gioia ma anche per conoscerci meglio.

Buona caccia, buon volo, buona strada!

Per la Comunità Capi
Scout Rovato I°
Rosella & Michele