A caccia con Kaa ad Esino Lario!

Finalmente, dopo due anni, quest’anno abbiamo potuto vivere l’esperienza del campo invernale, che si è svolto, dal 27 al 30 dicembre, nella lontana ed isolata Esino Lario, in provincia di Lecco.

Raggiunta la casa scout di Esino Lario, sistemati gli zaini nelle camere e aiutato a scaricare le macchine di vecchi lupi e cambusieri, i lupetti si sono subito preparati per andare alla ricerca di Mowgli che era stato rapito dal Bandar-log, il popolo delle scimmie.

Le attività di questo campo sono state numerose e tutte molto diverse tra loro: i lupetti si sono divertiti a sfidare le Bandar-log che, collaborando tra loro, ma grazie anche all’aiuto di Kaa, sono riusciti alla fine a sconfiggere, riportando Mowgli sano e salvo nella giungla. Tante sono state anche le attività manuali, la preferita, a mio avviso, visto l’entusiasmo dei lupetti nel realizzarla, è stata quella di realizzare il plastico delle tane fredde, le tane delle Bandar-log.

Mowgli ci ha aiutato a capire quanto sia importante rispettare ed osservare la legge della giungla, ma soprattutto che è proprio vero che “la forza del Branco in ciascun Lupo sta, del Lupo la forza nel Branco sarà”. 

Il campo è stato occasione per i lupetti, ma anche per noi vecchi lupi, per conoscersi meglio e cercare di ricreare quel clima di branco fatto di gioia e condivisione, che in questi ormai due anni di pandemia è venuto un po’ a mancare.

Durante il campo abbiamo anche accolto i fratellini e le sorelline che  hanno deciso di fare la promessa, entrando a far parte ufficialmente del Branco della Luna Rossa.

Come sempre accade, anche questo è stato un campo ricco di emozioni; da vecchio lupo non nego che la voglia di partire e vivere nuovamente l’esperienza del campo invernale era tanta, ma sicuramente i due anni di pausa ci hanno messo a dura prova nel realizzare e portare a termine questa esperienza. A campo concluso, posso dire però che tutte le paure e le fatiche sono state certamente ripagate dai sorrisi nascosti sotto le mascherine dei nostri lupetti.

Purtroppo anche le cose belle giungono al termine, e così siamo dovuti tornare alle nostre case, ma con uno zaino sicuramente pieno di nuovi ricordi ed emozioni che porteremo sempre con noi.

Buona Caccia!

Bagheera

Trovi le altre foto del campo QUI

Campetto estivo di Branco 2021: Finalmente insieme!

Dopo quasi due anni di assenza a causa della pandemia, il Branco dei Lupi della Luna Rossa è tornato finalmente a vivere l’esperienza del campo estivo! Anche se in versione ridotta, distanziata con mascherine e con un vago e persistente odore di disinfettante di sottofondo, da venerdì 16 a domenica 18 luglio il Branco ha riscoperto i canti, i giochi, le tradizioni e vissuto le emozioni che – da sempre – caratterizzano un campo scout. Certamente un buon auspicio perché la ripresa delle attività a settembre ci trovi pieni di entusiasmo e pronti ad iniziare un nuovo e – speriamo – completo anno scout!

Da Vecchio Lupo non nascondo l’emozione di essere tornato a vivere nuovamente alcuni giorni gomito a gomito con i nostri Lupi, giornate all’insegna della fratellanza, della gioia, della spensieratezza e, anche, dell’avventura.

Come il nostro Mowgli – nel racconto che abbiamo ascoltato, assieme attorno alla Rupe – ha dovuto impegnarsi per scongiurare il grave pericolo che incombeva sulla Giungla (rappresentato dai temibili Dhole), così anche noi abbiamo riscoperto cosa voglia dire essere Branco, metterci spalla a spalla per superare le avversità, tornare ad incontrarci e riconoscerci fratelli e sorelle sotto un’unica Legge, una Legge fatta di altruismo e impegno, fatta di persone e non di vuote parole ripetute per abitudine. Certamente non senza difficoltà, sempre con attenzione alle regole ed alla “distanza”, combattendo contro due anni di assenze, solitudini e paure.

Ma è proprio grazie al vivere assieme, al condividere le esperienze, al curarci gli uni degli altri facendo il Nostro Meglio che possiamo dire di aver veramente compresso che “la forza del Branco in ciascun Lupo sta, del Lupo la forza nel Branco sarà!”. E questo perché le difficoltà che oggi viviamo assieme ci aiutano e spronano ad essere sempre migliori.

Ed allora Buona Caccia a tutti noi che rispettiamo la Legge del Branco!

Bagheera

Per vedere le foto clicca QUI

Uscita Lupi e Cocci 15 e 16 Febbraio

Ed eccoci al termine di un’altra strepitosa uscita! Uscita nella quale i lupi del Branco della Luna Rossa e le coccinelle del Cerchio del Volo Felice si son trovati a condividere una fantastica esperienza.IMG-20200216-WA0033

Svoltasi alla casa della Provvidenza a Palosco (Bg), l’avventura è iniziata con momento di conoscenza iniziale tra i fratellini e le sorelline del branco e del cerchio, fondamentale per il gioco successivo organizzato dal CdA del branco, in cui risultava importantissimo acuire i sensi e soprattutto ricordarsi i nomi degli altri fratellini e sorelline.

Dopo una sostanziosa merenda, le due branche si sono divise per i loro racconti e le loro attività di branca.

IMG-20200216-WA0021I lupetti, dopo aver attentamente ascoltato il racconto del fiore rosso, si sono preparati per il gioco svolto alle prime luci della sera, in cui, grazie al loro fiore rosso, hanno cercato di bruciacchiare il pelo di Shere Khan con un meccanismo simile ad un tiro a segno.

Le coccinelle invece hanno scoperto l’antica storia della Genziana, una pianta particolare che hanno cercato di guadagnare a suon di “grazie”, una parola magica e piena di potere.

Dopo un po’ di tempo libero e la cena condivisa tutti assieme, ci si è preparati per una divertente serata ricca di bans e giochi preparati per l’occasione dai lupi del CdA. Dopo una avvincente serata ricca di spaghetti, staffette con le ciabatte e boscaioli, ci siamo preparati per fredda la notte, non prima di aver preso il giusto tempo per svolgere la catechesi.

IMG-20200216-WA0072

Dopo una lunga notte e una sostanziosa colazione preparata dai vecchi lupi e dalle cocci anziane ci siam preparati per il ritorno a casa, non prima di aver partecipato alla santa messa e di aver svolto un ultimo gioco molto amato che è bulldog.

In seguito con gli zaini in spalla ci siamo recati nel luogo di ritrovo con i genitori e, dopo un rumoroso “Yogurt”, ci siamo salutati e dati appuntamento per nuove fantastiche avventure in compagnia di Cocci e Mowgli.

Akela e Mi

IMG-20200216-WA0013

QUI le foto dell’uscita!

Il Branco della Luna Rossa a Pieve di Ledro

Ciao a tutti, siamo il CDA del Branco e vogliamo raccontarvi del nostro campo invernale a Pieve di Ledro!

Il primo giorno siamo arrivati con il pullman e ci siamo sistemati nella casa che ci ha ospitato durante il campo invernale, era vicino al lago. Dopo esserci sistemati nelle camere, abbiamo subito mangiato una buonissima pasta al ragù preparata dai nostri super cambusieri.
Nel pomeriggio siamo andati fuori, siamo stati divisi in squadre e abbiamo fatto un gioco in cui bisognava decifrare dei simboli per scoprire le parole maestre della giungla. Subito dopo abbiamo giocato a palla bollata.

Il 28 dicembre, quindi il secondo giorno di campo, i capi ci hanno svegliato più o meno alle 8:00. Abbiamo subito fatto colazione con una tazza di latte o tè con i biscotti. Dopo abbiamo iniziato a svolgere i servizi, cosa che accadeva ogni mattina. I servizi erano: pulire i bagni e gli ambienti comuni, sparecchiare e apparecchiare la tavola, lavare i piatti e preparare la catechesi della giornata.
Dopo aver svolto i servizi abbiamo fatto un po’ di giochi divertenti, abbiamo pranzato e poi i capi ci hanno portato a fare una passeggiata senza però dirci la destinazione. Siamo così arrivati di fronte ad un monumento e ad un cannone. Qui Kaa ci ha letto alcune pagine di un libro sulle sofferenze che i soldati pativano in guerra. Era molto interessante! Poi abbiamo visitato le trincee che lì, a Bezzecca, sono rimaste a ricordo e a monito perché non ci siano altre guerre. Infine, abbiamo fatto un gioco e siamo tornati a casa dove ci aspettava una buonissima (e riscaldante) cioccolata calda.

Nei giorni seguenti abbiamo svolto molti altri giochi e attività divertenti.
È stato un campo impegnativo, ma molto bello perché abbiamo potuto conoscerci meglio giocando tutti insieme, sia durante il tempo libero, sia durante le attività organizzate dai nostri capi.

Buona Caccia a tutti e alla prossima avventura!

Il CDA del branco del Rovato 1

Clicca QUI e guarda le foto del campo!

Alle Vacanze di Branco e Cerchio con Harry Potter!

“Ci troveremo alle 7:30 al binario 9 ¾”… così scriveva la Prof.ssa Minerva Mc Granitt, Vicepreside della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. E così è iniziata la nostra avventura domenica 4 agosto.

IMG-20190812-WA0001

Dopo aver partecipato alla S. Messa, abbiamo preso l’espresso per Hogwarts che ci ha portati alla nostra destinazione a pochi km da Gavardo. Scaricato il materiale e salutati i genitori, Lupetti e Coccinelle hanno avuto modo di conoscere i dintorni della scuola, alla ricerca del proprio nome nascosto nel bosco.

Un rapido pranzo al sacco, consumato seduti in cerchio come nella migliore delle tradizioni e subito ha avuto luogo la cerimonia per la suddivisione nelle quattro casate: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero. Ad ogni casata è stato consegnato un pezzo del tesoro di Hogwarts con la raccomandazione di tenerlo al sicuro e, per farlo, i nostri aspiranti maghetti e streghette hanno dovuto collaborare di casata per costruire una propria base nel bosco con qualche bastone, un telo, cordino e delle tempere per dare un tocco di personalità.

IMG-20190812-WA0046

Dopo merenda una triste notizia, “Tu-sai-chi” è stato avvistato nei dintorni della foresta che protegge la scuola di magia, sicuramente ha intenzione di attaccare la scuola! Ma non tutto è perduto, esiste una formula magica potentissima che permette di sconfiggere “colui che non deve essere nominato” e solo la casata più valida potrà aggiudicarsi questo incantesimo; allora quale modo migliore per decretare la casata più valida se non istituendo un torneo? Ed è così che siamo stati impegnati in quattro giorni di giochi, tornei di Quiddich e gavettoni!

Finalmente abbiamo ricomposto l’incantesimo ma l’imprevisto è sempre in agguato! Bellatrix è fuggita da Azkaban e si è subito precipitata ad Hogwarts per cercare di distruggerla, ma i nostri maghi e le nostre streghe non si sono fatti intimorire e a colpi di incantesimi, grazie anche alla collaborazione tra le casate, unendo le forze sono riusciti a sconfiggerla.

Ed ecco che arriva il temuto momento… “Tu-sai-chi” è entrato ad Hogwarts ed è più forte che mai! Purtroppo tutti gli sforzi e la coordinazione tra le casate non sono sufficienti per sconfiggerlo ma riescono solo ad allontanarlo. Sarà necessario recuperare tutti gli Horcrux durante un magnifico gioco notturno in cui si sfideranno Mangiamorte e i componenti dell’Ordine della Fenice alla ricerca di simboli invisibili che si palesano solamente sotto la luce delle nostre bacchette magiche.

IMG-20190812-WA0053

ATTENZIONE!!! “Tu sai chi” è entrato nella Camera dei Segreti ma non possiamo raggiungerlo perché a fare la guardia c’è Fuffi, il cane a tre teste che sembra cattivo ma in fondo in fondo è un cucciolone. E così, dopo aver costruito degli strumenti musicali ed inventato delle canzoni per farlo addormentare, siamo riusciti a raggiungere e sconfiggere Voldemort anche grazie a degli strumenti magici trovati in un antico scrigno dal Prof. Silente.

Qui si conclude la nostra avventura ma non prima di aver festeggiato al ritmo di limbo e Whisky Soda e Chachacha!

Queste vacanze di branca ci hanno insegnato che non importa a quale casata appartieni, se vuoi lasciare il mondo un po’ migliore di come l’hai trovato, l’unico modo è non guardare le differenze ma collaborare per un bene superiore.

E anche se il maltempo ci ha impedito di fare la consueta escursione non importa, di strada ne abbiamo fatta tanta insieme, anche senza aver camminato.

Buona Caccia e Buon Volo!
Scibà

img-20190813-wa0001.jpg

CLICCA QUI per vedere alcune foto della nostra avventura!