Clan – Route Invernale 2018

48051724_1594814403997225_1827875202856386560_nQuest’anno la route invernale del clan del gruppo Rovato 1 si è svolta durante il ponte dell’immacolata (7-8-9 dicembre). È stata una route “lampo”, che è durata solo tre giorni e durante un periodo “insolito”, ma solo per venire incontro a tutti i membri della comunità.

Il nostro viaggio è iniziato dalla stazione di Rovato dove, grazie ad un treno naturalmente in ritardo, abbiamo raggiunto la sede di Libera a Brescia. Qui abbiamo partecipato ad un incontro di questa associazione per raccontare della nostra esperienza che abbiamo vissuto quest’estate in un bene confiscato alla camorra a Sessa Aurunca (Caserta, Campania).

IMG_8349La meta del giorno seguente è stata Conche di Nave. Dopo una camminata non troppo ardua abbiamo raggiunto un rifugio immerso nei monti e nell’autunno.
Qui abbiamo svolto un’attività molto importante che è alla base del nostro gruppo: iniziato la carta di clan. Per chi non lo sapesse attraverso la Carta di Clan si stipulano i quattro piloni portanti della nostra comunità, che sono la strada, la fede, il servizio e, appunto, la comunità; dopodiché ci siamo divisi in piccoli gruppi e ognuno di noi ha esposto cosa fossero personalmente questi concetti.

L’attività  ci ha richiesto molto tempo ed impegno emotivo/mentale quindi, come ricompensa, la serata che abbiamo vissuto è stata ricca di allegria e di beer*-non beer pong.

IMG_8480La route si è conclusa con la messa del giorno successivo, pranzo e canti di ogni genere (che andavano da “jingle bells rock” ad “il gatto e la volpe”).

Personalmente ho apprezzato molto questa route: l’atmosfera di serenità e l’allegria che ci circondava ha reso questi tre giorni piacevoli e ci ha permesso di vivere momenti in comunità. Anche se il tempo è scorso velocemente abbiamo potuto fare una pausa dalla vita di tutti i giorni per immergerci nella natura e riscoprirci.

Buone feste a tutti quanti, vi auguro un sereno 2019!

*beer-non beer: birra-non birra (Pepsi-Cola)

(Alcune immagini CLICCANDO QUI)

Cigno Minuzioso
(Ivonne)

IMG_8335

Brescia, 2-3 Giugno 2018 – Uscita di chiusura

Il 2 e 3 giugno si è svolta l’uscita di chiusura del gruppo. Lupetti, coccinelle, reparto e clan, con i rispettivi capi, si sono trovati puntuali alle 14:30 in stazione a Rovato, per prendere il treno per Brescia. Dopo un breve tratto a piedi, siamo arrivati in via Musei, all’oratorio San Vincenzo, dove abbiamo pernottato. Come sempre i momenti trascorsi insieme sono stati caratterizzati da canti, giochi e divertimento, e questa volta anche da una grandissima sorpresa…. nel pomeriggio infatti ci è stata data la notizia che era appena stato assegnato alla parrocchia di Rovato il nuovo parroco, monsignor Cesare Polvara! Non è mancata la catechesi, anche per ringraziare di questo dono, e, la mattina, la Santa Messa. Ci siamo salutati nel primo pomeriggio, dopo aver gustato le pietanze portate per il pranzo dai genitori e aver vissuto l’atteso momento del lancio dei campi estivi, che ci vedranno impegnati a breve… nel frattempo, buona estate!

Arcanda

Alcune foto dell’uscita CLICCANDO QUI

IMG_4597

Pronti a Servire – Route di Pasqua 2018

Il clan del Rovato I in collaborazione con l’Auxilium di Chiari.

IMG_E3267Durante le vacanze di Pasqua, più precisamente dal 28 al 30 marzo 2018, il clan del gruppo scout del Rovato 1 ha svolto una route presso il centro di accoglienza dell’Istituto San Bernardino di Chiari.
Per chi non lo sapesse la route è un viaggio caratterizzato dal cammino,  dove il percorso compiuto riveste un’importanza maggiore rispetto alla meta geografica prefissata.
Questa volta però, invece di camminare, abbiamo deciso di dare il nostro supporto presso la mensa dei poveri di Chiari in via Palazzolo 1.
Il servizio svolto è parte integrante della nostra attività, in quanto il terzo punto della legge dice  che “ la guida e lo scout si rendono utili e aiutano gli altri”.

IMG_3086L’Auxilium è una associazione  che gestisce e sviluppa servizi sanitari, socio assistenziali  perseguendo la promozione umana e l’integrazione sociale. Infatti i compiti che abbiamo svolto erano vari e consistevano nel sistemare le risorse alimentari e il vestiario conservate nel magazzino, preparare il pranzo, servire i pasti della cena e della colazione.
Il nostro scopo non era solo quello di aiutare e collaborare con i volontari, ma anche di far star bene le persone che usufruivano di questa opera caritatevole, anche con un semplice sorriso. Effettivamente, come afferma Baden Powell, “un viso sveglio e sorridente rallegra coloro che lo incontrano”.

IMG_3243Personalmente credo che sia stata questa la parte più bella della nostra attività, ossia di stare a contatto con le persone. Quelle persone che purtroppo non sono fortunate come noi, e non hanno un pasto caldo da consumare, ma nonostante ciò la soddisfazione di strappare un sorriso dalla loro bocca. Provare empatia ed immergersi nella loro situazione, per poi fargli capire che non sono soli nel mondo e che gli siamo vicini.
Questa esperienza mi ha fatto conoscere una realtà diversa dalla quotidianità e, in oltre, ritrovare fiducia nell’umanità. Ormai al giorno d’oggi ognuno pensa per se, regna l’individualismo e l’egoismo. Scoprire invece che ci sono ancora delle persone che volontariamente si rendono utili tutti i giorni per il bene degli altri mi fa ricredere della mia convinzione e mi fa pensare che ci sia ancora una speranza di fratellanza in questo mondo.
IMG_3114Vorrei concludere questo articolo dicendo che ognuno di noi può, nel suo piccolo, aiutare il ‘prossimo’ che si trova in difficoltà. Vi auguro di vivere un esperienza del genere e, perché no, di collaborare anche voi con l’Auxilium!!

Quindi siate ‘pronti a servire’ e alla prossima.

 

Alcune immagini del nostro servizio CLICCANDO QUI

By cigno minuzioso

Clan – Route Invernale 2017 – Lago d’Endine

IMG_E206127-29 Dicembre 2017
Anche quest’anno il clan del Rovato 1 ha concluso l’avventura della route invernale.

Dopo il viaggio in treno e poi in pullman fino a Borgo di Terzo (BG), sotto la pioggia che, di solito spaventa ogni avventuriero, inizia il cammino verso la meta di Ranzanico. Per sconfiggere la pioggia e la fatica qualche canzone e chiacchierata sono il giusto rimendio e il bel panorama che ci ha accompagnati sulle rive del lago d’Endine hanno allietato la stanchezza.

Arrivati a destinazione il primo pensiero è stato quello del pranzo dove a coppie, come sempre, abbiamo cucinato ciò che prevedeva il proprio “sofisticato” menù.

La cosa più importante poi è stato asciugare tutto ciò che avevamo addosso e nello zaino entro il giorno seguente: camminare bagnati non è certo una gioia.

In ogni clan che si rispetti non può mancare la catechesi, momento di riflessione e preghiera, che in questa è stata particolarmente interessante: il tema affrontato nei diversi giorni è tato l’analisi di se stessi e la capacità di conoscersi per apprezzarsi al meglio. Non mancano poi ovviamente momenti di gioco ,risate e chiacchere prima di una sana dormita.

Il giorno seguente di nuovo lo zaino in spalla, pronti per tornare sulla strada: destinazione Lovere.

IMG_2065E’ proprio vero che durante la strada si scopre la bontà del prossimo: verso le due dopo qualche ora di cammino è sopraggiunta la fame ma non avevamo acqua per cucinare; una signora ci ha accolti con un gran sorriso e ci ha dato ciò di cui avevamo bisogno, senza chiedere nulla in cambio se non qualche chiacchiera.

Arrivati a Lovere abbiamo passato una piacevole serata, partecipando ad un nostro “scouts’ got talent” dove abbiamo mostrato ad una piccola giuria i nostri più bizzarri talenti.

La mattina seguente abbiamo avuto il piacere di visitare la chiesa di Lovere, aperta soltanto per noi, sotto la guida di Don Alessandro che ce ne ha raccontato la storia. Finita la visita abbiamo preso i mezzi e siamo tornati dalle nostre famiglie.

Prima di ogni route c’è sempre un grande punto di domanda nella testa: non si sa quanta fatica si farà, come sarà il clima nel clan, ma alla fine c’è sempre un grande punto esclamativo, una conferma.

Quest’anno la strada è stata serena, l’umore era sempre alto, ci sono sempre stati sorrisi per il prossimo nonostante la fatica. La strada ti porta a conoscere te stesso, superare i propri limiti e a imparare a convivere al meglio con gli altri passando momenti che non si dimenticano facilmente.

Canguro Spiritoso

PS: qualche foto della route CLICCANDO QUI.

IMG_2013

Clan – ROUTE ESTIVA 2016-2017

IMG_9293Anche per quest’anno è giunto il momento per il clan di abbandonare le comodità delle proprie case per cimentarsi nell’impresa più ardua, ma al contempo appagante, di tutto l’anno scout: la route estiva!

Quest’anno la route, a tema Inside Out, è partita il 5 Agosto da Brescia e si è chiusa il 12 Agosto a Bagolino, ed è stata suddivisa in due momenti:

il primo, che comprende i giorni 5/6/7/8 Agosto, nei quali si è svolta la route di camminata vera e propria e il secondo, che comprende i giorni dal 9 al 12 Agosto, in cui il clan si è unito al resto del  gruppo per dare il via al vero e proprio Campo di Gruppo.

La partenza è stata alla stazione degli autobus di Brescia alle 8:10, siamo giunti a Collio (850 mt), dove, dopo un breve momento di catechesi,  è iniziato il cammino fino alla malga che ci avrebbe ospitati la notte:  il rifugio Blachi 2 (1615 mt).

Dopo aver piazzato le tende, mangiato e giocato, ci siamo coricati per  la prima notte. Ripartiti la Domenica con il presagio funesto della pioggia ci siamo diretti verso il passo del Maniva (1664 mt).

IMG_9241-1Dopo la perdita di una tenda e accompagnati dalla pioggia scrosciante, siamo giunti alla chiesetta delle Tre Valli, dove il parroco ci ha gentilmente ospitati . Sulla piana del Maniva si è svolta la prima gara di cucina del Clan. Recuperata una tenda in sostituzione della dispersa ci siamo preparati per la giornata successiva.

Il terzo giorno ci siamo diretti al passo Crocedomini (1892 mt). Purtroppo, data l’assenza di un posto in cui piazzare le tende, ci siamo visti costretti ad allungare il percorso per poterci fermare a passare la notte.

Trovata una radura circondata da numerose mura a secco, una fontana e un fiume, abbiamo deciso di fermarci: un posto molto pittoresco per passare l’ultima notte di route all’esterno.

La giornata di Martedì è stata invece suddivisa tra l’arrivo del clan in reparto per il pranzo e il raggiungimento nel pomeriggio della malga Brominetto (1100 mt), dove eravamo attesi dai lupi, ma soprattutto dalle coccinelle.

Il campo di gruppo si è svolto con le tre attività pianificate dalle tre branche: la prima organizzata da lupetti e coccinelle il Mercoledì, la seconda  dal reparto il Giovedì  e il Venerdì l’attività del clan, che in serata ha anche animato la festa di fine campo.

Il Sabato ha concluso così un campo che è stato  intervallato da momenti di divertimento e momenti di riflessione e che verrà ricordato con nostalgia da tutti noi.

Galleria fotografica di tutto il gruppo al seguente LINK

Suricata Collaborativo

IMG_9360